Buone abitudini da riprendere


Questo fine settimana è stato per noi pieno di gioia, di freddo, di abbracci e di sorrisi.
Abbiamo partecipato all'incontro annuale dei catechisti della congregazione di cui fanno parte i nostri parroci: ritrovare tante persone care, una volta all'anno, è sempre un'emozione che dà anche una carica immensa che dura per parecchio tempo dopo!
Si è parlato del tempo, il tempo che diciamo sempre più spesso di non avere, ma che in realtà abbiamo in abbondanza e che sprechiamo ogni giorno di più.
Il tempo che sprechiamo stando sempre connessi sui social, cercando likes e followers, come se la nostra vita dipendesse da quanto siamo "famosi" in una realtà non realtà !
Il tempo che vogliamo avere per noi stessi senza pensare all'altro, il tempo che non ce ne accorgiamo ma in questo modo si fa pesante e difficile da far passare.
Bhè, che dire? Delle belle riflessioni, anche "laiche".. 
A ben guardare è vero.. quel tempo passato attaccati al cellulare, sempre connessi, quel tempo che vogliamo sempre ritagliare per noi stessi e quando riusciamo a farlo il più delle volte ci sentiamo soli e annoiati.
Ho pensato a tutto questo anche nel mio rapporto con Viola: a volte vorrei davvero riposarmi, senza di lei, staccare la spina immaginando di fare chissà quali piacevoli attività.. e quando mi capita di avere qualche oretta per me, a volte mi ritrovo a fare le stesse cose (tipo, stare ore attaccata al cellulare?!), ad annoiarmi e a pensare che, in fondo in fondo, non era poi così male leggere con lei i libretti 10 volte di fila! 😊
Penso che a volte sia necessaria una pausa dai figli (sia essi piccoli che adolescenti), per prendere fiato, per ricaricare le batterie, per ritrovare la pace - anche quella interiore.. ma penso anche che, ora più che mai, avremmo tutti bisogno di una pausa dalla connessione: quella che ci fa sapere tutto di tutti sempre, che ci fa invidiare persone che neanche conosciamo, quella che ci fa perdere la parte migliore delle nostre giornate.
Eh sì, penso che, tra i buoni propositi ritardatari di questo anno, ci sia quello di riprendere le buone abitudini di una volta, quando il tempo libero era davvero libero, senza cellulare, senza internet, senza i condizionamenti dei social.


0 commenti